Ultime dal Territorio

Cagliari, spray sulle telecamere del bar per rubare nelle slot machine

Tre persone arrestate nel fine settimana dagli agenti del gruppo Falchi della sezione “Criminalità diffusa” della squadra mobile e della squadra volante della Questura nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio cittadino.

Nel quartiere Marina, intorno alle ore 10,25 di sabato 11 marzo un equipaggio del gruppo Falchi, nel transitare in viale La Playa, ha notato un giovane straniero che camminava sul marciapiede con fare sospetto. I poliziotti lo hanno pertanto bloccato ed identificato per Buba Dabo, 23enne,gambiano.

Dal controllo, all’interno dello zaino che portava con se, occultata in una confezione vuota di fazzoletti, è stata trovata sostanza stupefacente del tipo hascisc per complessivi 22 grammi, mentre nel portafoglio c’erano 1.160 euro. Durante il controllo, effettuato con l’ausilio di un equipaggio della squadra volante giunto sul posto, il giovane ha tentato di liberarsi di una confezione in latta di caramelle che è risultato contenere 16 dosi di hascisc per ulteriori 11 grammi. Tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, su disposizione del pubblico ministero di turno è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del processo con rito per direttissima

Nella notte di domenica 12 marzo una pattuglia della Volante ha arrestato Richard Etzi e Riccardo Sarritzu, 29 e 19 anni, entrambi cagliaritani, ritenuti responsabili del reato di furto aggravato in concorso. I due sono stati colti sul fatto mentre stavano mettendo a segno un furto in una bar di via Crispi. Erano dotati di numerosi attrezzi da scasso contenuti in un borsone e perfino di una ricetrasmittente usata per tenersi in contatto fra loro mentre ispezionavano la zona prima di mettersi all’opera. Prima sono stati visti aggirarsi con fare sospetto fra le vie Crispi e Sassari facendo capo a un’auto di uno dei due, poi sono passati all’azione. Quando si sono accorti di essere stati scoperti dai poliziotti, hanno tentato la fuga ma sono stati raggiunti e arrestati.
Dagli accertamenti effettuati è emerso che i due stavano compiendo un furto all’interno di un bar, dove avevano già scardinato e sollevato una delle serrande di accesso. Nel locale la videocamera di sorveglianza dell’angolo slot machines era stata imbrattata con vernice spray. Una era già stata svuotata dei soldi, altre due presentavano i segni
di scasso non portato a termine.
Nella perquisizione dell’auto dei due ladruncoli, gli agenti hanno rinvenuto, sotto il sedile passeggero, una riproduzione da soft air di pistola Beretta 92, con cane armato e priva del previsto tappo rosso, avvolta parzialmente in uno scalda collo.

 

font:lanuovasardegna.gelocal.it

 

Previous post

Pozzuoli- le telecamere inchiodano gli abusivi dell'ambiente

Next post

BOSCH - telecamere panoramiche Flexidome IP

redazione

redazione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.